Gli Esplora C♥ori | Lascia tutto per essere libero

Pubblicato il 26 ottobre 2018 sul quotidiano Le Télégramme – Clicca qui per vedere l’articolo originale

Suivez les ExploraCoeurs!

Si vous souhaitez suivre   notre petite famille à travers notre périple à travers le monde , laissez simplement vos coordonnées. Nous en serions ravis.

envelope
envelope

Chi non ha mai sognato di mollare tutto e andare a vedere altrove cosa c’è? Chi non ha voluto un giorno, essere un vero cittadino del mondo, incontrare gli altri, senza legami materiali che a volte parassitano gli incontri e ingombrano teste e bagagli? Tutti lo sognano, ma pochi fanno il grande salto. La famiglia Labbé è partita venerdì da Kermutil, senza sapere se un giorno vi tornerà.

Ludovic e Catherine Labbé sono nomadi nell’anima. Con i loro figli Ange, 7 anni e mezzo, ed Elouan, 2 e mezzo, si spostano ogni tre o quattro anni, cambiando regione in base all’intuizione del cuore. Quando sono arrivati a Plougastel, hanno sentito un particolare radicamento, una sorta di punto di arrivo, come se il luogo fosse destinato a loro.♥♥♥

“Essere liberi”

Catherine aveva avuto un problema di salute pochi mesi prima e, quando Ludovic, per confortarla, le aveva chiesto cosa avrebbe voluto sopra ogni cosa, lei aveva risposto “essere libera”. Il 28 agosto, la guarigione era assicurata, ma lo spirito era cambiato. Quindi perché non ripartire? Partire davvero però, abbandonando ogni cosa di troppo e lasciando solo l’essenziale, il tutto nello spirito di una vera condivisione, funzionale al modo di essere di questa famiglia fuori dal comune.

Nei successivi due mesi, la cosa più difficile è stata contattare le associazioni per poter donare, infatti non c’è stato alcun modo di trarre un minimo profitto da nulla. Mobili ed elettrodomestici sono andati alla fondazione “Un peu d’R”per attrezzare alloggi popolari. I bambini, a loro volta, hanno donato i loro giocattoli all’associazione “Marchands de sable”che collabora con l’Ospedale Morvan. La casa è vuota, le chiavi vengono rese il venerdì.

Solo dieci chiletti di bagaglio.

Hanno messo gli zaini in macchina e sono andati a salutare la loro famiglia nel centro della Francia. Hanno lasciato la loro macchina lì e portando via solo i quattro zaini come compagni nella loro nuova vita. All’interno, qualche vestito, pratico e trasformabili, cosmetici solidi e le loro carte.

Dieci chiletti che entrano come bagaglio a mano su qualsiasi aereo. Poi Grecia, Egitto, Croazia, Asia, in quest’ordine o a caso, a seconda dei desideri e degli incontri, dei possibili affitti, senza nulla di predefinito, senza sapere se un giorno potranno tornarvi.

Condividere semplicemente

Tuttavia, non si deve dimenticare coloro che rimangono o l’educazione dei bambini. Per loro, già educati a casa, Catherine ha stabilito un intero progetto educativo durante questo lungo viaggio. Loro si sono completamente associati a tutta la situazione e Ange, sta per aprire il suo canale youtube, per condividere la sua nuova vita, le esperienze e le scoperte, con i ragazzi di tutto il mondo, e soprattutto lo farà a parole sue. In questo modo, impara anche il video editing e l’arte della comunicazione virtuale.

Da parte loro, Catherine e Ludovic hanno un blog regolarmente perché, per prima cosa, questa famiglia inusuale vuole avvantaggiare gli altri e rendere tutti partecipi. Condividere semplicemente. Condividere semplicemente.

Pubblicato il 26 ottobre 2018 sul quotidiano Le Télégramme – Clicca qui per vedere l’articolo originale

Suivez les ExploraCoeurs!

Si vous souhaitez suivre   notre petite famille à travers notre périple à travers le monde , laissez simplement vos coordonnées. Nous en serions ravis.

envelope
envelope